Noah D’Alessandro, la vita torna a colori: «l’artista più giovane al mondo» si conquista la scuola

di Alessio Di Sauro

15 Luglio 2022

Cinque anni e non sentirli. Parlando di suo figlio Noah, mamma Erika è categorica: «Non mi piace la definizione di bambino prodigio». Eppure, il dubbio viene. A quattro anni Mozart componeva minuetti e Giacomo Leopardi traduceva – autodidatta – dal latino. Il milanese Noah D’Alessandro è stato – se possibile – ancora più precoce: a diciotto mesi ha firmato il suo primo dipinto, a tre anni ha esposto le sue opere a New York. Qualcuno ne parla come «del più giovane artista al mondo»: adesso, tagliato il traguardo delle cinque primavere, Noah ha realizzato più di cinquecento tele, a un’età in cui parecchi dei suoi coetanei stentano a impugnare una matita.

Leggi l’articolo >